Dal 06/08 al 28/08 gli ordini verranno evasi solo il lunedì e il giovedì

Integratore a base di Bromelina: proprietà e assunzione
mercoledì 3 agosto 2022

Integratore a base di Bromelina: proprietà e assunzione

La bromelina nasce dall’unione di un insieme di enzimi che sono estratti dalla polpa e dal gambo dell’ananas, ma come diventa parte di un integratore alimentare? E quali sono i suoi benefici nell’organismo? Scopriamolo insieme.

Cos’è e quali sono i benefici della Bromelina

La bromelina deriva, dunque, da un insieme di enzimi estratti dal frutto dell’ananas ed è da diversi anni, utilizzata anche in ambito alimentare, scientifico e medico, attraverso l’assunzione di integratori alimentari naturali. Questo perché, secondo diversi studi medici, si è scoperto che l’enzima possiede molti benefici. Un esempio? La Bromelina pare che aiuti la digestione ed è molto utile per controllare l’evoluzione delle infiammazioni o il decorso clinico di alcune patologie autoimmuni.

Nell’ambito sportivo, invece, la bromelina è molto utilizzata per facilitare il recupero da contusioni e traumi, oltre ad esercitare un’azione antiaggregante piastrinica e antitrombotica.

Inoltre, essendo un enzima capace di controllare le infiammazioni, è spesso utilizzato per combattere riniti, flebiti e ulteriori patologia infiammatorie come la cellulite o le vene varicose. Vediamo più nel dettaglio le proprietà curative di questo mix di enzimi.

Le proprietà della Bromelina

Sono moltissime le ricerche mediche e scientifiche effettuate sulla bromelina, ricerche attutate soprattutto per capirne i benefici e le ricche proprietà. Andando nello specifico, quindi, possiamo dire che le proprietà terapeutiche della bromelina sono tre:

  • Digestione: come già detto, la bromelina aiuta molto l’azione digestiva dell’organismo e questo perché riesce ad idrolizzare le proteine.
  • Antinfiammatoria: nel caso di asma, allergie, infiammazioni o dolori, la bromelina presenta una forte azione antinfiammatoria e può essere quindi un valido alleato contro queste patologie. In più si tratta di un ottimo coadiuvante nei trattamenti contro la cellulite ed è dimostrato che riesce a ridurre edemi e dolori.
  • Drenante: la bromelina può avere un grande effetto diuretico e di conseguenza, riesce a far eliminare all’organismo grandi quantità di liquidi in eccesso.

A partire da queste tre proprietà terapeutiche, la bromelina è quindi diventata nel tempo un importante ingrediente di molti integratori alimentari naturali.

Bromelina come antinfiammatorio

La bromelina è molto efficace contro le infiammazioni e i traumi e può avere, in parte, anche un effetto analgesico. Non a caso, come già detto, è molto utilizzata in ambito sportivo per combattere traumi diretti come le contusioni o traumi indiretti come contratture, stiramenti e strappi. Inoltre la bromelina riesce ad agire in modo veloce sul trauma, inibendo la produzione di prostaglandine pro-infiammatorie a favore di quelle antinfiammatorie. Il dolore è così subito contrastato e anche il gonfiore tende a sparire in rapidità.

Questa miscela di enzimi è molto utilizzata anche nel trattamento degli stati infiammatori associati a varie condizioni patologiche, in particolare pare che sia molto utile nel ridurre i dolori e le rigidità derivate dall’osteoartrite e nel diminuire gli effetti dell’asma e dell’allergia nasale. Infine è molto utile anche per un’azione anti edematosa dal momento che la bromelina favorisce il riassorbimento di edemi, ecchimosi ed ematomi derivati da operazioni chirurgiche o da ferite.

Bromelina contro i disturbi delle vie respiratorie

La bromelina è spesso utilizzata come mucolitico e per decongestionare le mucose nasali, soprattutto in caso di flogosi acuta catarrale. Ciò avviene, dimostrato da alcuni studi, dal momento che la bromelina può determinare le funzioni respiratorie, con un netto miglioramento alla sua assunzione. Questa azione curativa può portare una migliore fluidificazione e a ridurre le secrezioni dei bronchi.

Bromelina come cura alla cellulite e alle vene varicose

La bromelina, come abbiamo visto, è un mix di enzimi molto utile per diverse finalità e problematiche ma è spesso assunta anche per contrastare gli inestetismi della cellulite. Infatti il gambo dell’ananas è molto utilizzato per combattere la cellulite e pertanto è un valido alleato per migliorare la circolazione e il trofismo cutaneo tant’è che è in grado di svolgere un’azione antitrombotica e quindi riesce ad ostacolare la formazione di trombi nei vasi sanguigni. La cellulite, problema molto comune nelle donne, è causata in genere da un’infiammazione che provoca un ristagno dei liquidi, di conseguenza responsabili dei famosi cuscinetti a buccia d’arancia. Pertanto la bromelina è un valido supporto per combattere la cellulite in quanto presenta un’azione drenante e antinfiammatoria sull’organismo.

Inoltre l’assunzione di bromelina può essere particolarmente indicata anche per le persone in sovrappeso ed obese in quanto, grazie all’azione diuretica, può agevolare la perdita di ritenzione idrica e favorire il dimagrimento.

Un’ulteriore problematica che può combattere la bromelina sono le vene varicose (o varici). Si tratta di dilatazioni delle vene presenti nelle gambe, che possono provocare una ridotta attività fibrinolitica e ciò può comportare a un indurimento e a una prominenza dei tessuti. La bromelina può essere quindi un valido aiuto per chi soffre di tale patologia in quanto riesce ad attivare il plasminogeno, provocando la scissione di fibrina.

Le controindicazioni della Bromelina

Anche un enzima come la bromelina, ricca di proprietà e benefici, può avere delle controindicazioni. Ad esempio va assunta con particolare cautela nel caso in cui si soffra di grave epatopatia o insufficienza renale ed è controindicato assumerla nei casi di ulcera gastrica, disordini di coagulazione del sangue o ipersensibilità al principio attivo.

Infine non esistono dei dati medici relativi all’assunzione di bromelina in gravidanza, ma in ogni caso è sempre meglio evitare l’assunzione anche durante l’allattamento al seno o nei bambini molto piccoli, salvo richiesta o parere medico.  

Integratori a base di Bromelina

La bromelina è dunque un valido supporto per diverse problematiche o patologie dell’organismo e dal momento che è costituita da diversi enzimi (fosfatasi, glucosidasi, perossidasi, cellulasi e glicoproteine), può portare tantissime proprietà curative. Proprio per questo la bromelina è spesso una componente di molti integratori alimentari naturali che sfruttano tali proprietà per combattere la cellulite e per favorire il drenaggio dei liquidi.

In particolare BioVale ha ideato e prodotto un integratore alimentare a base di bromelina, totalmente naturale, che aiuta a combattere gli inestetismi della cellulite, le infiammazioni e l’insufficienza venolinfatica. Si tratta di BioVale Zendema, integratore alimentare a base di bromelina, estratti di Meliloto, e Tè di Giava che svolgono un’azione sinergizzante grazie alla potente attività drenante e diuretica di queste due sostanze. Inoltre Biovale Zendema trova indicazioni per risolvere tutte le situazioni, dove siamo in presenza di edemi da trauma e contusioni.


Prova ora BioVale Zendema: l’integratore alimentare con bromelina, valido alleato contro la cellulite, la ritenzione idrica gli edemi e le infiammazioni. 


Commentare