BLACK FRIDAY: -25% per ordini di almeno 50€ Leggi i dettagli

Tosse grassa e tosse secca: differenze e rimedi
giovedì 10 novembre 2022

Tosse grassa e tosse secca: differenze e rimedi

Durante la stagione fredda, può accadere spesso di prendere dei colpi di freddo ed ammalarsi e uno dei sintomi più comuni può essere la tosse. La gola si può infiammare ed il catarro può causare una tosse ancora più irritante ma come riconoscere la tipologia di tosse? E quali rimedi si possono attuare per guarire al più presto? Scopriamolo insieme.

Tosse secca e tosse grassa: cosa cambia?

Che sia secca o grassa, la tosse è un riflesso del corpo che attraverso la contrazione del torace, cerca di espellere tutto quello che può essere estraneo o malevolo per il nostro organismo. Può durare per diverso tempo e concretamente consiste nell’improvvisa espulsione dell’aria trattenuta nelle vie respiratorie con la chiusura della glottide. La tosse secca, anche detta improduttiva, è solitamente molto persistente e si può presentare durante i cambi di stagione e quindi non solo durante i periodi freddi. In genere la tosse secca si riconosce per l’assenza di muco o di catarro e nasce da una infiammazione delle vie respiratorie alte. Infatti, non a caso, la tosse secca inizia a presentarsi già durante i primi giorni di infezione, soprattutto se si tratta di un’infezione virale di naso e gola.

Inoltre la tosse secca può derivare da diverse cause:

  • Asma e allergie;
  • Forte stress;
  • Reflusso dello stomaco;
  • Irritazione alla laringe e faringe;
  • Sostanze nocive.

Nel caso di reazioni allergiche, può manifestarsi una tosse secca abbastanza fastidiosa soprattutto perché è causata da una situazione non benevola per l’organismo e ciò può provocare un dolore persistente al torace, irritazione al naso e alla gola, prurito e difficoltà respiratorie. Ma come evitare tale pericolo? La tosse secca può essere evitata a differenza della grassa, grazie ad alcuni importanti accorgimenti. Ad esempio sarebbe opportuno esporsi in luoghi ed ambienti dove c’è un gran ricircolo d’aria, evitare di fumare ed è consigliato bere molti liquidi così che il tratto orale sia sempre bene umido.

La tosse grassa, a differenza della secca, è anche detta produttiva ed è accompagnata generalmente da delle secrezioni di muco nei bronchi e a volte, può insorgere come evoluzione della tosse secca oppure come conseguenza di malattie croniche o infettive acute delle vie respiratorie (come bronchite o polmonite). Se il muco è abbondante, vuol dire che l’infiammazione in atto è molto persistente e di conseguenza questo fastidio, crea il bisogno di tossire per liberare le vie aeree. Nel caso in cui il catarro è giallastro non c’è da preoccuparsi, invece nel caso in cui il catarro presenta delle tracce di sangue, è assolutamente consigliato rivolgersi subito al proprio medico, in quanto potrebbe essere un segnale di eventuali malattie piuttosto gravi a livello polmonare. C’è anche da dire che la tosse grassa potrebbe essere anche nostra amica, perché in alcuni casi può fungere da protettore per il nostro organismo ed è quindi non necessario sedarla. Nel caso in cui la tosse grassa sia produttiva e ha quindi un aspetto protettivo, riesce attraverso l’espulsione dei muchi a rimuovere batteri o infezioni e proprio per questo, alle volte, sarebbe meglio non ostacolarla ma solo controllata.

La tosse grassa è tipica della stagione fredda e le cause scatenanti possono essere molteplici:

  • Infezioni virali come ad esempio influenza e raffreddore;
  • Asma bronchiale;
  • Polmonite.

A differenza della tosse secca, la tosse grassa è spesso temporanea e pertanto può essere curata in rapidità. I rimedi che possono aiutare a contrastare l’infiammazione possono essere diversi: in primis è consigliato evitare situazioni e ambienti che possono provocare l’infiammazione, come ad esempio ambienti troppo caldi e chiusi oppure ambienti troppo freddi. 

Chi colpisce la tosse e quando intervenire

La tosse secca e la tosse grassa possono colpire tutti: adulti, anziani e bambini ed in base a chi può soffrirne, si interviene sia a livello di tempistiche che a livello di terapia. Ovviamente è sempre meglio non aspettare molto tempo prima di intervenire, soprattutto perché se non curata tempestivamente, la tosse può diventare un problema cronico. Pertanto che sia tosse secca o tosse grassa, non bisogna sottovalutare i primi sintomi ed è necessario curarli subito, individuando soprattutto la causa primaria in modo tale da intervenire nell’immediato. 

Tosse secca e tosse grassa: come curarli

Nel caso di tosse secca e tosse grassa, esistono molteplici rimedi a cui ci si può affidare ma, solitamente, i rimedi si dividono in naturali e farmaceutici. Ma c’è una importante specifica da fare: la tosse secca deve necessariamente essere sedata, mentre la tosse grassa al contrario deve essere fluidificata per favorire l’eliminazione del catarro.

Nel caso di rimedi naturali, uno dei primi consigliati per combattere la tosse, è bere molta acqua e bevande calde come thè, camomilla e tisane. Il thè e le tisane, o comunque le bevande calde, possono aiutare a sciogliere il catarro e quindi ad eliminarlo più rapidamente. Generalmente è anche consigliato aggiungere del miele nella bevanda, così da ridurre il senso di bruciore e di fastidio. Inoltre un ulteriore supporto per combattere la tosse secca o grassa possono essere gli integratori alimentari naturali.

Nel caso in cui, però, i rimedi naturali non riescano a migliorare il problema nel tempo, è necessario rivolgersi al proprio medico curante al fine di passare ad una terapia farmacologica con sciroppi, antibiotici o aerosol.

Ad ogni modo, se la tosse non è così invasiva o problematica, gli integratori alimentari possono essere una soluzione ottimale. Infatti gli integratori possono aiutare la soppressione del sintomo senza interferire nel quadro patologico dell’organismo nel caso di altri malanni in corso ed inoltre, essendo naturali, gli integratori alimentari presentano un’azione mucolitica ed emolliente sulle mucose infiammate utilizzando ingredienti come la bromelina o il tiglio. Non a caso, entrambi questi ingredienti sono presenti in BioVale Fluid, l’integratore alimentare ideale per combattere la tosse e per alleviare l’infiammazione. L’integratore presenta un’azione mucolitica, fluidificante ed infiammatoria, grazie soprattutto alla combinazione di tre importanti ingredienti naturali:

  • Tiglio che possiede importanti proprietà benefiche, sedative, emollienti e antitussive;
  • Bromelina che presenta una importante azione antinfiammatoria;
  • N-Acetilcisteina, una sostanza prevalentemente fluidificante delle mucose delle vie respiratorie.

Scopri e prova ora BioVale Fluid: l’integratore alimentare naturale ideale per combattere la tosse grassa e secca e le patologie dell’apparato respiratorio.



Commentare